PIZZA PROTEICA CON 24 ORE DI LIEVITAZIONE

Oggi vi lascio una ricetta base, molto facile da preparare e forse anche un po’ diversa dal solito: la pizza proteica con 24 ore di lievitazione.

Sì perché non è proprio la classica pizza, ma è preparata con la farina proteica.
Io ho usato quella del molino Spadoni, una miscela caratterizzata dall’alto contenuto di proteine di origine vegetale (30 g per 100 g di preparato), fonte di fibre e a base di Farina di Grano Tenero Tipo “1” macinata a pietra.

Non si tratta solo della classica farina per gli appassionati della palestra, ma è adatta anche per chi comunque segue una buona alimentazione – infatti questa pizza è ricca di proteine vegetali.

Non siete obbligati a provare questa farina eh, va bene anche una qualsiasi farina proteica per pizze, ma l’importante è appunto che non sia la classica farina.

Vi ho lasciato la ricetta base, per fare un chilo di impasto con cui poi formare 5 pizze.
Troverete anche due metodi di cottura: quello classico, con la pizza che va dritta in forno, e quello in padella + grill, dove al pizza viene prima cotta in padella.

Provateli tutti e due, ma soprattutto provate questa pizza perchè è davvero buonissima.
Sarà super idratata, morbida e dal retrogusto di legumi (che adoro!):
E’ anche molto semplice da preparare – è sufficiente formare il panetto per poi lasciarlo riposare in frigorifero per 18 ore, più facile di cosi!

Seguimi anche su INSTAGRAM
Leggi anche:

PIZZA PROTEICA CON 24 ORE DI LIEVITAZIONE
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di riposo1 Giorno
  • Tempo di cottura15 Minuti
  • CucinaItaliana

INGREDIENTI

Per l’impasto (per 1kg di impasto)

500 g farina proteica Spadoni
500 ml acqua
12 g sale
4.5 g lievito di birra fresco

Per la Farcitura

300 g passata di pomodoro
1 panetto mozzarella per pizza
q.b. basilico

Strumenti

Come preparare la Pizza Proteica con 24 ore di Lievitazione

Per prima cosa sbriciolate e sciogliete il lievito di birra fresco nell’acqua fredda da frigorifero.
Nella ciotola della planetaria, con il gancio, mettete la farina proteica Spadoni (ma anche qualsiasi altra farina proteica per pane o pizza va bene), l’acqua (questa a temperatura ambiente) con il lievito sciolto ed infine anche il sale.

Lasciate amalgamare il tutto finché il composto non sarà ben cordato – deve risultare liscio ed omogeneo.
Mettete il panetto in un contenitore di plastica (il classico tupperware, per intenderci) unto con coperchio oppure chiuso con pellicola trasparente:

NOTA BENE: Non usate un panno, rischierete di far seccare troppo l’impasto
Fate riposare a temperatura ambiente per non oltre un’ora e mezza.

Trascorso il primo tempo di lievitazione mettete il contenitore con all’interno l’impasto per la pizza in frigorifero per 18 ore.

Il giorno dopo, trascorso il tempo di lievitazione in frigorifero, tirate fuori l’impasto dal frigo e porzionate l’impasto.
Con queste dosi vi verranno fuori 5 pizze tonde e classiche.

Una volta porzionato l’impasto questo deve raddoppiare di volumie – ci vorranno circa 4 ore, a temperatura ambiente.
NOTA BENE: Questa fase varia anche in base alla stagione – in estate questo processo sarà più veloce di 4 ore, in inverno, con tanto freddo, probabilmente ci vorrà qualche minuto in più.

Ora l’impasto è pronto per essere infornato.

Metodo Padella + Grill

Spennellate con dell’olio una padella bella larga, scaldatela sul fuoco medio/alto e, quando ben calda stendeteci sopra l’impasto della pizza (che avrete già precedentemente allargato su un tavolo infarinato).
Stendete la passata di pomodoro sopra all’impasto, mettete il coperchio sulla padella e cuocete per 3/4 minuti.

Accendete quindi il forno a 200° e, trascorsi i 4 minuti di pre cottura, trasferite la pizza su una teglia, farcite con la mozzarella per pizza e infornate la teglia sul grill, per altri 6/7 minuti.

Una volta che la pizza sarà cotta decoratela con del basilico fresco.

PIZZA PROTEICA CON 24 ORE DI LIEVITAZIONE

Metodo classico in forno

Stendete l’impasto della pizza su un piano infarinato, trasferitelo quindi su una teglia da forno pennellata di olio – stendete sopra la passata di pomodoro ed infornate a 200° per circa 10 minuti.
Dopodiché togliete dal forno, aggiungete la mozzarella per pizza ed infornate di nuovo per altri 6/7 minuti.

Come per l’altro metodo, decorate con del basilico fresco.

CONSERVAZIONE
Conservate la pizza proteica con 24 ore di lievitazione in… dai è impossibile pensare a come conservare la pizza! Finisce subito!

CONSIGLIO
Questo consiglio è banale, ma ovviamente sbizzarritevi con i condimenti della pizza!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.