FRITTELLE VENEZIANE DI CARNEVALE

A Carnevale non si possono non mangiare i crostoli, ma soprattutto le frittelle veneziane di carnevale!
Le frittelle, o fritoe, sono tipiche appunto della cucina veneziana, e sono buonissime!

SI possono fare in maniera classica, quindi solo impasto, o si possono farcire con marmellata, nocciolata o come vuole la tradizione con crema allo zabaione o crema pasticciera!
Non potete non provarle!

Leggi anche: CROSTATA SFOGLIATELLA NAPOLETANA
Seguimi anche su INSTAGRAM

FRITTELLE VENEZIANE DI CARNEVALE
  • DifficoltàFacile
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione20 Minuti
  • Tempo di riposo3 Ore
  • Tempo di cottura15 Minuti

INGREDIENTI (per circa 30 frittelle)

Per l’Impasto

500 g farina 00
2 uova
50 g zucchero semolato
150 g uvetta
80 g pinoli
1 bicchierino grappa
buccia di un limone
buccia di un’arancia
3 g lievito di birra disidratato
q.b. acqua
succo di un’arancia

Per la Decorazione

q.b. zucchero a velo
marmellata di vari gusti

Strumenti

Come preparare le Frittelle Veneziane

Per prima cosa mettete l’uvetta in ammollo in una ciotola d’acqua.

Se avete la planetaria, con il gancio a foglia, mettete nella sua ciotola la farina 00, il lievito in polvere disidratato, lo zucchero semolato.
Aggiungete quindi la buccia grattugiata di un’arancia e di un limone.

(Se non avete la planetaria ovviamente potete mescolare a mano!)

Aggiungete ora le uova, una alla volta ed iniziate a mescolare il tutto.
A questo punto aggiungete anche la grappa, continuando ad amalgamare gli ingredienti.

Infine aggiungete la spremuta di un’arancia e l’acqua incorporandola piano piano (io ho usato circa 2 bicchieri).
L’impasto deve risultare liscio, omogeneo – non liquido ma neanche compatto!
Ora potete aggiungere anche l’uvetta strizzata ed i pinoli.


Mettete a lievitare il composto in un ambiente caldo finché il composto non sarà raddoppiato di volume (a me sono servite circa 3 ore).

In una casseruola mettete abbondante olio d’arachidi e scaldatelo portandolo a temperatura.
Ora siete pronti per friggere l’impasto.
Bagnate nell’acqua un cucchiaio, e prendete una cucchiaiata di impasto.
Fatela cadere nell’olio bollente aiutandovi magari con un altro cucchiaio (visto che l’impasto risulterà appiccicoso).

Non friggete più di tre frittelle alla volta, perché rischiate di raffreddare troppo l’olio bollente.
Lasciatele friggere, ruotandole leggermente ogni tanto, finché non saranno ben dorate (circa 3-4 minuti).
Scolatele e mettete su un piatto con della carta assorbente.
Decorate con dello zucchero a velo.

Le frittelle veneziane sono pronte anche da mangiare, in maniera classica.
Ma potete anche decidere di farcirle con della marmellata (come ho fatto) o addirittura con della nocciolata per averle più golose!
Le versione ufficiale però è farcita con crema pasticciera o crema allo zabaione!

CONSERVAZIONE
Conservate le frittelle in un ambiente asciutto per circa 3-4 giorni

CONSIGLIO
Farcite le frittelle veneziane con le creme che preferite!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.