CROSTATA MORBIDA CON CREMA DI NOCCIOLE


Volete portare un po’ di colore in tavola?
Ecco la ricetta che fa per voi, la crostata morbida con crema di nocciole!

Spero che conosciate le crostate morbide, quelle torte fatte con lo stampo furbo, quello con una conca al centro.
Basta cambiare la farcitura per ottenere sempre una torta diversa!
Marmellata, crema pasticciera, crema di pistacchio… sono mille le varianti, ma, a parer mio, quella con la nocciolata è sempre la migliore!

Leggerina eh? Massì! Ogni tanto qualcosa di bello cioccolatoso ci vuole!
In questo caso l’ho preparata in una versione allegra e ancora più golosa con Kinder Bueno e Smarties colorati come decorazione.

Leggi anche: CROSTATA MORBIDA CON CREMA AL TIRAMISÙ
Seguimi anche su INSTAGRAM

MORBIDA CROSTATA CON CREMA DI NOCCIOLE
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di cottura20 Minuti

INGREDIENTI

  • 130 gFarina
  • 2Uova
  • 120 gZucchero
  • 30 gCacao amaro in polvere
  • Mezza bustinalievito per dolci
  • 80 mlLatte
  • 50 mlOlio di Semi
  • q.b.Nocciolata
  • q.b.smarties
  • q.b.kinder bueno

Come preparare la crostata morbida con crema di nocciole

  1. Per prima cosa montate le uova con lo zucchero finché non avrete ottenuto un composto chiaro e spumoso.
    Aggiungete quindi l’olio e il latte versandoli a filo.

    Mescolate bene e aggiungete anche la farina, il cacao e il lievito.

    Versate l’impasto nello stampo della crostata furba ben imburrato e infornate il tutto a 180° per 20 minuti circa.

    Una volta estratta dal forno e fatta raffreddare, toglietela dallo stampo e versateci sopra la nocciolata (io l’avevo leggermente riscaldata per renderla più liquida) e infine decoratela con gli Smarties e i Kinder bueno.

CONSERVAZIONE

La crostata morbida con crema di nocciole si conserva in un luogo fresco e asciutto fino a 3-4 giorni, anche se sicuramente finisce prima!

CONSIGLIO

Se non volete utilizzare la crema alle nocciole potete sostituirla con una golosissima crema al pistacchio o, per una versione più leggera, con la vostra marmellata preferita.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.