ZUPPA INGLESE

La zuppa inglese è un classico senza tempo, con una bagna all’alchermes e due creme pasticciere golosissime!

Era da tanto tempo che volevo prepararla, e quando ho trovato i savoiardi sardi di Tipico | La Buona sardegna all’interno della Degustabox di Febbraio non ho potuto non pensare subito a lei!
Per la base ho appunto utilizzato i savoiardi sarda, per le due creme pasticcere ho utilizzato al ricetta di Lucake – trovando tra l’altro la ricetta perfetta della crema pasticcera!
Ne avevo provate diverse, ma nessuna mi aveva convinto così come mi ha conquistato la sua!

Un dolce da leccarsi i baffi, cremosissimo e golosissimo!

Leggi anche: RICETTA DEL TIRAMISÙ
Seguimi anche su INSTAGRAM

ZUPPA INGLESE
  • DifficoltàBassa
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione50 Minuti

INGREDIENTI (per una teglia da 20cm x 20 \cm)

Per la Base

  • 1 confezionesavoiardi sardi (8 savoiardi)
  • 250 mlalchermes
  • 50 mlacqua
  • 50 gzucchero

Per la Crema Pasticciera alla Vaniglia e al Cacao

  • 1000 mllatte
  • 300 gzucchero
  • 12tuorli
  • 110 gamido di mais (maizena)
  • 2 cucchiainiestratto di vaniglia (o una fialetta di aroma di vaniglia)
  • 60 gburro
  • 30 gcacao amaro in polvere

Come preparare la zuppa inglese

Per preparare la crema Pasticciera alla vaniglia ed al Cacao

  1. Per prima cosa preparate la crema pasticciera.
    Vi ho messo gli ingredienti in un’unica soluzione perché per comodità e per velocità io preparo sempre la crema pasticciera alla vaniglia, divido in due la crema ed a metà composto aggiungo del cacao amaro in polvere per renderla al cacao.

    Quindi in un pentolino abbastanza capiente mettete il latte con l’estratto di vaniglia e portate a sfiorare il bollore.

    In una ciotola intanto mettete i tuorli con lo zucchero e sbatteteli con un frustino finché non saranno leggermente spumosi.
    Aggiungete quindi anche l’amido di mais e mescolate per bene il tutto.

    Aggiungete al composto di tuorli anche tutto il latte e create una crema omogenea.
    Rimettete la crema nel pentolino e, mescolando in continuazione, portate ad addensare la crema a fuoco medio/basso.

    La crema deve raggiungere gli 85°.
    Con un termometro da cucina potrete controllare la temperatura facilmente, ma se non ce lo avete, appena vedrete che si sarà addensata, aspettate altri 15 secondi e poi togliete dal fuoco.

    Se la crema pasticciera supera gli 85° si rovina la consistenza e si accentua parecchio il sapore fastidioso dell’uovo.

    Trasferite la crema in due pirofile, dividendo a metà la quantità.
    Aspettate qualche minuto che si raffreddino un po’ ed aggiungete in ciascuna pirofila 30 gr burro (60 gr in tutto).

    Fatelo sciogliere per bene e, su una delle due pirofile, aggiungete anche il cacao amaro in polvere, amalgamando per bene il tutto fino ad avere una crema omogenea.

    A questo punto coprite con della pellicola le due teglie, avendo cura di fare in modo che la pellicola vada a contatto con la crema – così facendo non si formerà la fastidiosa pelliccina.

    Fate raffreddare completamente le due creme pasticciere.

Per preparare la bagna all’alchermes

  1. In un pentolino mettete l’acqua e lo zucchero, portate ad ebollizione, facendolo bollire per 3-4 minuti.
    Dopodiché fatelo completamente raffreddare.

    Quando si sarà raffreddato, in un contenitore rettangolare (io usato un’altra piccola pirofila) versate l’alchermes e lo sciroppo di zucchero e acqua.

Per assemblare la zuppa inglese

  1. Riprendete le due pirofile con le due creme pasticciere e, con un frustino, mescolatele energeticamente per farle ritornare cremosa.

    Trasferite ogni crema in una sac a poche (se non l’avete potete usare anche un cucchiaio!).

    Inzuppate i savoiardi sardi nella bagna di alchermes e posizionateli sul fondo della teglia.
    Mettete un primo strato di crema pasticciera al cacao (aiutandovi con la sac a poche farete un lavoro più preciso, ma potete anche usare appunto un cucchiaio o una marisa) e poi anche uno strato di crema pasticciera alla vaniglia.

    Fate un altro strato di savoiardi inzuppati e per finire il dolce fate un altro strato di crema, alternando le due come in foto.

CONSERVAZIONE

Conservate la zuppa inglese in frigorifero per 2-3 giorni

CONSIGLIO

Se preferite una bagna meno alcolica potete diluire l’alchermes con più sciroppo di zucchero ed acqua.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.