TORTA RUSSA DI VERONA

La conoscete la torta russa di Verona?
E’ dolce tipico dell’omonima città veneta, infatti lo trovate in tantissime pasticcerie veronesi!
Come tanti dolci, le sue origini non sono chiarissime.
C’è chi dice che il nome “russa” derivi dal fatto che la forma del dolce assomigli ad un colbacco, mentre altri dicono che si nata dalle mani di un pasticcere veronese che, innamoratosi di una ragazza russa, decise di dedicarle questo dolce!

In ogni caso si tratta di una torta buonissima, profumatissima e anche facile da fare.
Non è altro che un guscio di pasta sfoglia croccante che racchiude un ripieno ricco di mandorle e amaretti – davvero buonissima!

Leggi anche TORTA SOFFICE CON SUCCO DI ARANCIA
Seguimi anche su INSTAGRAM

  • DifficoltàFacile
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione20 Minuti
  • Tempo di cottura50 Minuti

INGREDIENTI (per uno stampo da 24cm)

1 rotolo pasta sfoglia
150 g burro
170 g farina 00
3 uova
200 g zucchero
100 g mandorle
100 g amaretti
1 limone
qualche goccia di aroma alle mandorle
1/2 bustina lievito in polvere per dolci
q.b. zucchero a velo
q.b. latte
1 tuorlo

Come preparare la Torta Russa di Verona

Per prima cosa sciogliete il burro in un pentolino e fatelo raffreddare.

Tritate le mandorle e gli amaretti fino a ridurli totalmente in polvere.

In una ciotola montate le uova con lo zucchero semolato fino ad ottenere un composto chiaro e spumoso.
Con la planetaria sempre in movimento (oppure con il frullino sempre attivo, se ne usate uno elettrico!), aggiungete quindi anche la farina 00, la farina di mandorle, gli amaretti tritati, la buccia grattugiata di un limone ed il lievito in polvere per dolci.
Infine aggiungete anche il burro sciolto.

Aggiungete anche qualche goccia di aroma alle mandorle (questo in realtà è opzionale).

Srotolate il foglio di pasta sfoglia su una tortiera da 24 cm di diametro, mantenendo il foglio di carta forno della pasta (fatelo sempre eh, per tutti i dolci, così si evita uno spreco di carta forno!)
Riempito con l’impasto della torta e chiudete la pasta sfoglia ripiegandola nei bordi.

Infine, prima di infornare il tutto a 180° per circa 50 minuti, sbattete un tuorlo con un goccio di latte e spennellatelo sopra i bordi di sfoglia, gli darà una doratura uniforme e croccantissima!

Una volta che la torta sarà cotta e si sarà raffreddata decoratela con dello zucchero a velo.

Ricordatevi di fare sempre la prova stecchino!

CONSERVAZIONE

Conservate la torta russa di Verona in un ambiente a temperatura ambiente – magari coperta da una campana di vetro – per al massimo 3/4 giorni.

CONSIGLIO

Se durante la cottura la superficie della torta dovesse scurirsi troppo, copritela con un foglio di alluminio!
Così facendo la torta continuerà a cuocere senza bruciarsi.

Print Friendly, PDF & Email

2 Risposte a “TORTA RUSSA DI VERONA”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.