CROSTATA CON CREMA ALLO ZAFFERANO


Non avevo mai provato lo zafferano in stimmi prima di oggi, ed è stata una grandissima scoperta.
Un ingrediente ottimo non solo per le preparazioni salate… ma anche per un dolce, vi stupirà!
É una delle spezie dai tantissimi benefici per la salute e il suo colore giallo ravviva tutte le preparazioni.
Documentandomi, ho scoperto che lo zafferano in infusione sul latte (una decina di stimmi per 1/2 litro di latte) tira fuori il meglio di sé; inoltre va aggiunto tardi alla preparazione calda, perché se cotto troppo perde gran parte del suo profumo.

Perciò ho preparato questa crostata con crema allo zafferano preparando una deliziosa frolla alle nocciole, un velo di marmellata di rosa canina e una semplice crema pasticcera allo zafferano!
Morbida e cremosa, la crostata con crema allo zafferano è un dolce dal sapore delicato e semplice da preparare.
E poi che profumi! Onestamente era da tanto che non mangiavo una crostata così buona.
Provare per credere!

Leggi anche: CROSTATA MORBIDA AL COCCO E FRAGOLE
Seguimi anche su INSTAGRAM

CROSTATA CON CREMA ALLO ZAFFERANO
  • DifficoltàBassa
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione30 Minuti
  • Tempo di riposo40 Minuti
  • Tempo di cottura15 Minuti

INGREDIENTI

per la Frolla alle nocciole

  • 130 gFarina
  • 100 gFarina di Nocciole
  • 1Uovo
  • 150 gZucchero
  • 100 gBurro

per la Crema:

  • 150 gMarmellata di Rosa Canina
  • 500 mlLatte
  • 5Tuorli
  • 130 gZucchero
  • 40Amido di Mais
  • 10 baccheZafferano
  • Mix di frutta secca/essiccata (a piacere)

Come preparare la crostata con crema allo zafferano

  1. Prima di tutto scaldate 50ml di latte in un pentolino senza però farlo bollire, e mettete in infusione lo zafferano (Io l’ho lasciato in infusione per circa 2 ore!).

    A questo punto preparate la pasta frolla mettendo in una ciotola la farina, la farina di nocciole, l’uovo, lo zucchero e il burro freddo. Lavorate per bene il composto amalgamando tutti gli ingredienti e formate un panetto da far riposare in frigo per 30 minuti.

    Trascorso il tempo necessario, trasferite la frolla sullo stampo da crostata ben imburrato e procedete con la cottura in bianco per 10 minuti a 180 gradi.

    Per la cottura in bianco tagliate un disco di carta forno dello stesso diametro della parte piana della crostata e adagiatelo sopra la frolla. Stendeteci quindi sopra dei fagioli secchi o del riso.

    Togliete dal forno la crostata e stendete uno strato di marmellata di rosa canina, infornate di nuovo per altri 10-15 minuti o comunque finché non vedete che è ben dorata. Toglietela nuovamente dal forno e fatela raffreddare per bene.

    Nel frattempo preparate la crema pasticciera, mettendo per prima cosa 450ml di latte in una pentola antiaderente e portandolo quasi a ebollizione.

    In una ciotola montate i tuorli con lo zucchero e, quando saranno ben spumosi, aggiungete l’amido di mais.
    Aggiungete quindi il latte caldo e riportate il tutto sul fuoco aggiungendo anche i 50ml di latte con lo zafferano compreso che avevate tenuto da parte.
    Fate addensare il composto portandolo a bollore, avendo cura di mescolare continuamente.
    Dopo un minuto di ebollizione togliete la crema dal fuoco e fatela raffreddare almeno un po’.
    Distribuitela quindi sulla crostata e, se volete fare come me, decoratela con frutta secca a piacere e con dei biscottini fatti con la pasta frolla avanzata!

CONSERVAZIONE

La crostata con crema allo zafferano si conserva in frigorifero per 2-3 giorni.
Potete anche preparare la pasta frolla in anticipo mettendola da cruda in congelatore.

CONSIGLIO

Se preferite potete sostituire le nocciole della frolla con delle mandorle o delle noci, o se non amate la frutta secca preparate la pasta frolla classica, magari aromatizzata al limone.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.