RICETTA E CONSIGLI PER UNA CREAM TART PERFETTA

La cream tart è una torta molto scenografica composta da due basi di pasta frolla farciti con della freschissima crema al mascarpone e panna montata!
Che dire.. una bontà!
Oggi quindi vi spiego la ricetta e i consigli per una cream tart perfetta!

E’ una torta che andava molto di moda nel 2018, ma vedo che è ancora molto richiesta perché oltre che essere molto bella estaticamente è anche deliziosa!
Devo dire la verità, pensavo che ormai tutti ne avessimo fatta almeno una, invece su Instagram in molti mi chiedete ancora informazioni per farla per la prima volta!

Quindi voglio darvi qualche consiglio per realizzare al meglio questa torta!
Lo premetto già, tutto ciò che so sulla cream tart l’ho imparato grazie a Lucake, che spiega benissimo come fare questo dolce, ma a suon di prepararle ho imparato anche io qualche trucchetto per farla al meglio e voglio quindi dirvi anche la mia!
Scoprite quindi qui sotto la ricetta e i consigli per una cream tart perfetta!

Leggi anche: CHIFFON CAKE ALLE FRAGOLE E LIMONE
Seguimi anche su INSTAGRAM

  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione2 Ore
  • Tempo di riposo2 Ore
  • Tempo di cottura15 Minuti
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana
  • StagionalitàTutte le stagioni

INGREDIENTI

Per la Pasta Frolla all’olio (dose per una singola torta)

640 g farina 00
200 g zucchero
4 uova
160 ml olio di semi
q.b. buccia di limone o aromi a piacere

Per la Pasta frolla al Burro (dose per una singola torta)

250 g burro
400 g farina 00
4 tuorli (70-75gr in tutto)
180 g zucchero
q.b. buccia di limone o aromi a piacere

per la Crema al Mascarpone (dose per una torta singola)

500 ml panna da montare fresca (non zuccherata)
450 g mascarpone
90 g zucchero a velo
q.b. estratto di vaniglia

Per il Frosting al Philadelphia (dose per una singola torta)

500 g formaggio spalmabile
500 ml panna fresca da montare
150 g zucchero a velo
q.b. estratto di vaniglia

Per il Frosting al Cioccolato (dose per una singola torta)

500 g formggio spalmabile
500 g mascarpone
200 g zucchero a velo
300 g cioccolato fondente
8 cucchiai latte

Strumenti

Ecco la ricetta e i consigli per una cream tart perfetta

Come preparare la Pasta Frolla all’Olio

La pasta frolla all’olio non necessita di riposo in frigo quindi potete prepararla al momento.

Io uso questa ricetta principalmente quando non ho molto tempo per preparare la torta e desidero tagliare un po’ i tempi di riposo (fondamentali invece per la frolla al burro) e quando, tra chi mangerà la cream tart c’è qualche persona intollerante al lattosio – con questa ricetta vado sul sicuro senza utilizzare burro di originale vegetale che, personalmente, non amo.

In una ciotola sbattete le uova con lo zucchero e mescolate per bene.
NOTA BENE: Non è necessario montarle rendendole spumose eh, vi basterò solamente montarle leggermente con una frusta a mano, assicurandovi che iil composto sia omogeneo.

A questo punto aggiungete anche l’olio di semi e, una volta ben amalgamato, aggiungete la buccia grattugiata del limone oppure l’aroma che preferite (per esempio vaniglia, mandorla, rum).
Infine aggiungete anche la farina 00, incorporandola in più volte, mescolando sempre il tutto.

NOTA BENE. se volete fare una frolla al cacao sostituite 30gr di farina 00 con 30gr di cacao amaro in polvere

Mescolate bene il composto, aiutandovi anche con le mani, fino a formare un bel panetto morbido e liscio.
Come vi dicevo, per la frolla all’olio non servono tempi di riposo, potete utilizzarla immediatamente!

Come preparare la Pasta Frolla al Burro

La pasta frolla al burro, a differenza di quella all’olio, necessita di riposo in frigo quindi potete prepararla il giorno prima o comunque considerate che deve appunto riposare in frigo per almeno 2 ore.

Nella planetaria mettete il burro freddo di frigo tagliato a cubetti ed aggiungete lo zucchero semolato e la scorza del limone grattugiata o l’aroma che preferite.
Mescolate bene il tutto senza però smontare troppo il burro!

A questo punto aggiungete anche i tuorli incorporandoli uno alla volta!
Infine aggiungete anche la farina 00, incorporando anche questa a più riprese.

NOTA BENE. se volete fare una frolla al cacao sostituite 30gr di farina 00 con 30gr di cacao amaro in polvere

Mescolate bene il tutto aiutandovi anche con le mani fino a formare un bel panetto morbido e liscio.
Attenzione a non lavorarlo troppo!

La frolla al burro necessità di riposo, quindi avvolgete il panetto nella pellicola trasparente e lasciatelo riposare in frigorifero per 2 ore almeno.

Come preparare la Base della torta

A questo punto avete la pasta frolla perfetta e dovete sagomarla con la forma che preferite.

NOTA BENE: se avete fatto la pasta frolla al burro ricordatevi di tirarla fuori una quindicina di minuti prima per fare in modo che diventi lavorabile!

Con le dosi indicate di frolla otterrete due numeri di frolla (ad esempio se dovete preparare il numero 30 otterrete solo il numero 3, dovrete quindi raddoppiare le dosi per fare anche il numero 0) oppure comunque due dischi se decidete di farla tonda o di qualsiasi altra forma (per esempio a forma di cuore!)

Procuratevi anche la forma con cui volete poi ritagliare la frolla.
Se la volete a forma di numero fate come me: cercatevi su internet l’immagine del numero che vi serve, salvatela nel computer e inseritela su un foglio Word.
Ingranditelo poi in base alla grandezza del vassoio che utilizzerete, infine stampatelo e ritagliate la sagoma del numero.

Se volete una forma rotonda utilizzate una tortiera tonda per dolci (ovviamente della grandezza che vi serve) e, aiutandovi con un coltello, tagliate la pasta frolla.
Per fare il buco al centro, posizionate nella parte centrale della frolla una tazza e ritagliate tutto intorno.
Otterrete quindi una ciambella!

Dividete il panetto a metà, trasferitelo sopra ad un foglio di carta forno e stendete la pasta frolla fino ad uno spessore di circa 5mm.
Vi consiglio di seguire sempre questo passaggio, non stendete la frolla su un piano per trasferirla coppata sulla teglia da forno, rischierete di deformarla – e successivamente le due frolle non saranno mai identiche!
Prendete a questo punto la sagoma del numero (o la tortiera se la torta dev’essere tonda) adagiatelo sopra alla frolla e ritagliate con un coltello.

Infornate quindi a 180° per circa 15 minuti per la frolla al burro e circa 20 minuti per la frolla all’olio.
Ripetete poi la stessa procedura per l’altro disco di pasta frolla.

Mi raccomando, prima di maneggiare i dischi di frolla cotti, assicuratevi che siano ben freddi, altrimenti rischiate di romperli!

Come preparare la Crema al Mascarpone

Mettete nella ciotola della planetaria, o in una ciotola se usate il mixer, la panna fresca da montare, il mascarpone, lo zucchero a velo, l’estratto di vaniglia e montate il tutto:

Il composto deve essere ben montato e cremoso, ma non troppo eh, la panna altrimenti rischia di impazzire e vi ritroverete con un composto da buttare!

NOTA BENE: ovviamente potete decidere di aromatizzare questa crema anche in altri modi: con dell’aroma di mandorla, buccia di limone o arancia grattuggiata, o aroma al rum!

Come preparare il Frosting al Cioccolato

Mettete nella ciotola della planetaria, o in una ciotola se usate il mixer, il mascarpone, il formaggio spalmabile e lo zucchero a velo.

Il composto deve essere ben montato e cremoso, ma non troppo eh, la panna altrimenti rischia di impazzire e vi ritroverete con un composto da buttare!

In un pentolino a bagnomaria fate sciogliere il cioccolato fondente.
Ancora caldo versatelo nella crema di formaggio, mescolando in continuazione – infine aggiungete anche i cucchiai di latte, regolandovi un po’ voi sulla consistenza perfetta della crema.

NOTA BENE: dico questo perché potreste usare un mascarpone più cremoso rispetto ad un mascarpone più liquido, in quest’ultimo caso potrebbe non servirti il latte.

Come preparare il Frosting al Philadelphia

Mettete nella ciotola della planetaria, o in una ciotola se usate il mixer, la panna fresca da montare, il formaggio spalmabile, lo zucchero a velo, l’estratto di vaniglia e montate il tutto:

Il composto deve essere ben montato e cremoso, ma non troppo eh, la panna altrimenti rischia di impazzire e vi ritroverete con un composto da buttare!

NOTA BENE: questa crema è meno dolce del mascarpone – risulta leggermente più acidula, a me piace tantissimo! E’ perfetto anche per chi magari non ama la crema al mascarpone perché troppo dolce.

Gli strumenti necessari per la Cream Tart

Fortunatamente non servono grandi strumenti per preparare le cream tart, ma vi voglio lasciare qualche consiglio per qualche strumento che vi faciliterà il lavoro.

Mattarello con spessori: per stendere la pasta frolla in maniera perfetta potete utilizzare questo mattarello con spessori – degli anelli di diverso spessore che, una volta infilati all’estremità del mattarello, vi permetteranno di stendere la pasta frolla dello stesso spessore.
Potete acquistarlo QUI.

Sac a Poche: io uso delle sac a poche usa e getta, non uso mai la sac a poche riutilizzabile perché la trovo davvero scomoda.
Prendo delle sac a poche più leggere, perché le uso davvero per tutto (dalla panna montata alla crema, dalla ghiaccia reale alla semplice marmellata per farcire dolcetti più piccoli).
Io uso QUESTE

Beccuccio tondo per sac a poche: come vi dicevo prima non è necessario averlo, in quanto è sufficiente tagliare la punta della sac a poche per riuscire a fare i ciufetti di crema.
Ma se fate tante cream tart, o se comunque vi può tornare utile anche per altre torte io vi consiglio di acquistarlo: costa poco e vi permette di fare dei ciuffetti più definiti.
Questo è davvero perfetto.

Stampo per scritte su pasta di zucchero: se avete necessità di fare una cialdina con una scritta di auguri vi consiglio questo stampo per fare delle scritte elegantissime!
Sono dei timbri, con un carattere moderno ma allo stesso tempo molto elegante.
Potete acquistarlo QUI.
Colorante per scritte: in abbinata al font per le scritte di auguri io utilizzo anche questa tinta perlescente – attualmente ho la tinta rossa, bronzo ed oro e le trovo bellissime!
Ecco per esempio il colore ORO.
Per scrivere io utilizzo QUESTI pennelli.

Sprinkles per torte (zuccherini colorati): se volete potete anche arricchire le vostre cream tart con dei brillantini colorati.
Io ogni tanto li metto, soprattutto nelle cream tart più eleganti, per dargli un tocco di luce.
Ce ne sono di tanti marchi e di tanti prezzi, io vi consiglio QUESTI che sono mIsti (sì, costano un po’, ma sono misti e sono molto belli, inoltre vi durano davvero tanto tempo!) e magari vi consiglio di prendere dei colori generici come l’oro e l’argento, ma ovviamente potete decidere di acquistare quelli che usate di più e che vi piacciono maggiormente.

Coloranti alimentari: vi lascio anche un link utile per dei coloranti alimentari in gel se avete necessità di fare decorazioni in pasta di zucchero per delle cream tart a tema.
Sono coloranti che durano tanto e ve ne serve solo una goccia per avere dei colori brillanti.
QUESTO è un kit base, poi ovviamente potete acquistare i colori singoli in base al colore che vi serve.

Come assemblare la Cream Tart

Una volta che avete i dischi (o i numeri) pronti e avete montato la crema che avete scelto di preparare potete iniziare ad assemblare la cream tart!

Prendete il vassoio che avete scelto e sporcatelo leggermente con la crema al mascarpone.
Io faccio questo per evitare che poi la torta scivoli dal piatto rischiando quindi di cadere!
Mettete quindi il primo disco di pasta frolla.
Prendete la crema e mettetela in una sac a poche con un beccuccio tondo grande.
Se come me non lo avete, vi basterà tagliare la punta della sac a poche!

A questo punto fate tanti piccoli ciuffetti di crema sopra la pasta frolla.
Partite dal bordo più esterno, cosi siete sicuri che quelli visibili saranno anche belli esteticamente, e piano piano riempite tutta la frolla.

MA CHE VARIANTI SI POSSONO FARE?
Quando preparo una cream tart spesso faccio cosi:
faccio il giro esterno con la crema che ho scelto, al centro, all’interno del bordo di crema, metto un velo di marmellata, di nocciolata o di crema al pistacchio (in base ai gusti) e successivamente finisco la cream tart con i restanti ciuffetti


Oppure sopra la crema della prima farcitura, metto dei frutti di bosco freschi (non surgelati eh, perché tendono a perdere sciroppo e rovinerebbero la crema), delle fragole fresche o delle gocce di cioccolato.

Adagiateci sopra anche l’altro disco di pasta frolla e procedete di nuovo con i ciuffetti di crema al mascarpone
Qui non faccio il ripieno con la marmellata perché non voglio che si veda ma che la torta rimanga bella bianca.

Come Decorare la Cream Tart

Le cream tart sono torte molto colorate e ricche di decorazioni!
Si può utilizzare davvero quello che si preferisce per decorare queste torte, in genere io utilizzo sempre qualche elemento in comune:

Fiori decorativi: esistono diversi fiori edibili, ma sono per lo più piccoli e comunque non sono facili da reperire.
Le alternative sono quindi utilizzare dei fiori freschi, tagliare corto il gambo e lavarlo bene (evitando di bagnare i petali eh), isolate il gambo con della pellicola trasparente per poi adagiarlo nella torta fino al taglio – potete usare per esempio le rose o le peonie che sono bellissime in questo genere di torte!
Mi raccomando, mettete i fiori freschi il più tardi possibile, non oltre alla mattina per la sera.
Oppure potete utilizzare dei fiori finti.
Ormai esistono davvero tanti tipi di fiori finti, e molti di essi sono fatti cosi bene che sembrano veri!
Io, quando utilizzo questi ultimi, taglio corto il gambo e lavo per bene tutto il fiore, dopodiché ricopro con della carta alluminio il gambo e la parte del fiore che andrà a contatto con la crema, per poi adagiarlo nella torta stessa.

Macarons: vi dirò la verità, io questi li compro in pasticceria!
Faccio così più che altro perchè in genere ne metto 2-3 per torta, e mi piace averli di colori simili ma comunque diversi, e farli a casa diventa un lavoraccio!
Ma se siete più esperti di me, potete farli senza problemi a casa, facendoli dei colori che preferite!

Biscottini colorati: con la pasta frolla avanzata faccio sempre dei biscottini che uso poi per decorare la torta stessa.
Di solito faccio forme classiche: cuori, stelle o fiori.
Poi, in base al genere della torta, li rivesto di pasta di zucchero colorata oppure li lascio semplici così.

E POI QUALCHE ALTRO SUGGERIMENTO?
Questi elementi qui li utilizzo quasi sempre, ma in più mi piace aggiungere:
cioccolatini vari: sempre a tema con la torta, per delle cream tart dai colori delicati utilizzo cioccolatini bianchi, rosa e oro; mentre per una torta più golosa utilizzo cioccolatini tipo i Ferrero.
Nelle torte mi piacciono tanto anche i cremini al cioccolato, Pan di stelle (quelli ripieni di nocciolata), e mi piacciono davvero tanto i cioccolatini misti che trovo nella scatola mista della Lidl, sono tutti diversi e sono molto scenografici!

Mi piace mettere anche frutta (sempre se non mi è espressamente detto di non metterla).
Utilizzo più che altro frutta rossa come lamponi, fragole, ribes rossi, mirtilli e more, o comunque frutta che non perde succo che rischia di rovinare la crema!

Potete comunque metterci quello che preferite, come meringhe, confetti colorati, caramelle di ogni tipo e decorazioni in zucchero per torte!

Insomma, io vi consiglio di inquadrare sempre bene il tema della torta, se dev’essere colorata, romantica, golosa, e poi lasciarvi trasportare e utilizzare i colori e gli elementi che ci stanno meglio!
Come potete capire non c’è una regola fissa di quello che bisogna mettere nella cream tart: largo alla fantasia!

TEMPI DI PREPARAZIONE

Io cerco sempre di organizzarmi, perchè il tempo per lavorarci è sempre poco.
Vi faccio un esempio:
Se la torta è per un compleanno che si festeggia di sabato io mi organizzo cosi:
MERCOLEDI: preparo la pasta frolla (SOLO SE SI TRATTA DI FROLLA AL BURRO)
GIOVEDI‘: preparo la pasta frolla (SE SI TRATTA DI FROLLA ALL’OLIO), cuocio i dischi di pasta frolla e i biscottini per la decorazione.
VENERDI: faccio la crema al mascarpone e assemblo la torta (lo faccio SEMPRE il giorno prima che la torta dev’essere mangiata così la frolla si inumidisce un po’ e non risulterà troppo croccante e difficile da mangiare)
SABATO: decoro la torta.

Certo, se avete tutto il tempo del mondo potete semplicemente fare tutto il giorno prima, io visto che faccio un altro lavoro mi organizzo cosi.
L’importante per me è sempre farcire la torta il giorno prima del compleanno o dell’evento.
Altrimenti, a mio parere, risulta davvero difficile da mangiare!

CONSIGLI FINALI

In conclusione per me l’importante è focalizzare bene come dev’essere la torta richiesta dal festeggiato, per avere tutto pronto quando dovrò poi assemblare la torta!
Questa torta mi piace un sacco perché è molto personalizzabile e si presta bene ai gusti di tutti!
Spero quindi che con questa ricetta e consigli per una cream tart perfetta via sia servita, e se vi è piaciuta condividetela con i vostri amici!


In questa pagina sono presenti link di affiliazione che garantiscono a questo sito una piccola quota di ricavi, senza variazione del prezzo per l’acquirente.

Print Friendly, PDF & Email

4 Risposte a “RICETTA E CONSIGLI PER UNA CREAM TART PERFETTA”

    1. Ciao ti ringrazio!
      Una volta che hai preparato la torta conservala pure tranquillamente in frigorifero.
      Poi il sabato la decori con quello che preferisci e la rimetti in frigo.
      Ti consiglio di toglierla dal frigorifero 30 minuti prima di mangiarla, così sarà perfetta! 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *